Neonata salvata da 'Ecmo' Padova

Una neonata in pericolo di vita per aver ingerito parte del meconio è stata trasportata d'urgenza da Mantova a Padova e qui sottoposta all'ossigenazione extracorporea (Ecmo) che le ha salvato la vita. L'operazione è stata condotta dal Servizio di trasporto per l'emergenza neonatale (Sten) dell'Azienda Ospedaliera di Padova, e si è conclusa ieri, a 12 giorni dalla nascita della piccola. Il parto era avvenuto il 5 settembre all'Ospedale "Carlo Poma" di Mantova, e la piccola aveva subito mostrato difficoltà respiratorie per l'aspirazione del meconio, illiquido contenuto nell'intestino del feto e altamente tossico. Alle 23:00 è stata dapprima posizionata a Mantova l'Ecmo, quindi la piccola paziente è stata trasportata alla Terapia Intensiva post-operatoria (Tipo) della Cardiochirurgia Pediatrica al Centro Gallucci di Padova. Dopo quattro giorni di cure intensive la neonata è stata staccata dall'Ecmo e dopo due giorni ha potuto respirare spontaneamente, e infine riaffidata ai genitori. (ANSA).

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Il Giornale di Vicenza
  2. Padova Oggi
  3. Padova Oggi
  4. Il Giornale di Vicenza
  5. Il Giornale di Vicenza

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Montegaldella

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...