A Padova Gauguin e Impressionisti

"Paul Gauguin e gli Impressionisti", a Palazzo Zabarella, a Padova, fino al 27 gennaio, offre l'occasione di compiere un viaggio nell'arte francese dagli albori del movimento destinato a rivoluzionare il modo di "vedere" la natura, fino all'avventura gauguiniana a Tahiti, ma anche di seguire le sorti di un banchiere-filantropo danese, Wilhelm Hansen e della moglie Henny, che in due anni, dal 1916 al 1918, riuscì a creare "la migliore collezione impressionista al mondo". Una sessantina di dipinti, suddivisi in 9 sezioni, illustrano la vicenda collezionistica di Hansen, segnata dal consorzio in cui coinvolse amici facoltosi per acquistare opere dalla collezione Degas, ma anche dalla bancarotta che lo portò a vendere molti quadri, per poi ricomprarli assieme ad altri capolavori qualche anno dopo. Le ultime sale della mostra di Padova vanno oltre il movimento, per dare spazio a Cezanne e a Degas, o affrontare "il fascino dell'universo femminile" con dipinti di Manet, Renoir e Berthe Morisot.

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Il Giornale di Vicenza
  2. Il Giornale di Vicenza
  3. Il Giornale di Vicenza
  4. Il Giornale di Vicenza

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Montegaldella

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...